Black Rock

La Lost Experience aveva promesso di rispondere ad alcune domande che in Lost non avevano trovato spazio per una soluzione. La prima non si è fatta molto attendere, è arrivata il 20 Giugno, e riguarda la Black Rock. L’antica nave, trovata nella giungla dai sopravvissuti, e indicata dalla francese Rousseau, vede coinvolta nella propria storia – indovinate chi? – la famiglia Hanso.

Infatti, sul blog di Rachel Blake, fonte di indizi, video e codici, a fine giugno arrivano links sulla Black Rock, il suo utilizzo e la data della sua scomparsa. Con una fittizia ricerca sul trasporto navale olandese e danese, si scopre che il gruppo di Hanso negli anni 50 aveva acquistato un’azienda di trasporto Britannico conosciuta come East Ocean Trade Group, chiamandola “Allied Copenhagen Marine Merchants”. Con una scansione di volumi rari sulla storia del trasporto, si scopre che la nave era adibita al trasporto di schiavi e viene nominato anche Magnus Hanso.

Da un link ad un altro sito, si ottiene una storia più approfondita della Black Rock e della sua sparizione: salpata dal molo 23 del porto di Portsmouth, sparì nel 1881, di ritorno dall’Oceano Idiano del sud, lasciando dietro di sè il mistero della propria rotta. Infatti i commercianti della Papua Nuova Guinea confermarono che la nave salpò verso est, mentre avrebbe dovuto andare verso ovest, per scambiare in Africa l’oro delle miniere dell’Indonesia con schiavi.

No tags for this post.