OahuLe Hawaii sono sicuramente la location ideale per Lost. La produzione torna a girare oggi, 7 Agosto, e il produttore Jean Higgins, che con molti altri del cast e del team di Lost si č trasferito con la famiglia a Oahu per la serie, commenta “Lost is Hawaii, pure and simple“. La serie tv, pių di tutte le altre, dipende dalla propria location: piogge, acquazzoni, venti, sono i principali accusati per ritardi nelle riprese.

Gli Hawaii Film Studios e vari set temporanei sparsi sull’isola si sono presi una pausa ma presto torneranno a vedere le avventure dei sopravvissuti del volo 815 della Oceanic. E in questi studios hawaiani, oltre a macchinari e attrezzi si trovano anche finti orsi polari, squali, cinghiali, e molti altri materiali usati nella serie.

E molti angoli poco visitati di Oahu sono diventati mete di fans, come la chiesa di St. Andrew’s Priory, usata come chiesa inglese nei flashback di Charlie, the Pacific Club, usato come biblioteca nella casa dell’infanzia di Jack, Ala Wai Harbor ricomposto al computer nel flashback di Sawyer al porto di Sydney. Poi ci sono l’ Hawaii Convention Center usato come aereoporto da cui partė il volo 815 e la Valley of the Temples usata per le scene in Corea.

Per seguire al meglio le orme di Lost, LostinOahu e Lost Virtual Tour.

No tags for this post.