lost_la_fine

Cos? siamo arrivati a “”, la fine di sei stagioni di , di una serie tv che ha cambiato le regole e le modalit? di narrazione delle serie tv. Come poteva finire se non nel migliore dei modi possibili? Emozioni, azione, vita e morte, tutto vissuto dai personaggi che ormai conosciamo e amiamo. Salutiamo l’isola e ci? che ci ha dato, tutte le teorie e domande, tutti i sorrisi e le lacrime.


Cominciamo dalla fine, ovvero dalla consapevolezza che Lost ? finito come doveva finire, aperto, ambiguo, con l’intenzione di farci ragionare (e tanto) su ci? che abbiamo visto. La questione del tempo la fa da padrone, in una reunion di tutti i personaggi in un tempo non ben definito e che non sar? mai uno solo, flashforward, flashback, presente, futuro, tutti in un unico luogo non luogo. Sono i legami che le persone hanno creato che rimarranno eterni e per sempre.

Belli i momenti di “epifania” dei personaggi nella realt? alternativa sulle loro connessioni, tutti molto emozionanti, da Juliet e Sawyer alle macchinette dell’ospedale, a Kate e Claire che hanno rivissuto il parto della prima stagione, come bella l’immagine finale che ci riporta all’inizio, con Jack nel canneto, Vincent di fianco e l’occhio che si chiude, come si era aperto sull’isola sei anni fa.

Gli avvenimenti sull’isola hanno portato Jack, un eroe tragico sempre meno riluttante ad essere tale, a combattere Flocke e a sconfiggerlo, ad aprire il “tappo” dell’isola tramite Desmond e poi a richiuderlo, e a consegnare a Hugo la protezione del cuore dell’isola. Gli altri sono saliti sull’aereo Ajira, pilotato da un redivivo Lapidus, mentre tutti hanno avuto una loro “redenzione”, da Ben che ha cercato il perdono dalle persone che aveva ferito ad Alpert che pu? finalmente invecchiare.

Le domande rimangono tante, dalla mamma di Faraday a Widmore, dalla statua a quattro dita al bottone da premere ogni 108 minuti, ma la sensazione di aver vissuto qualcosa di grande in queste sei stagioni ? fortissima, e la fine ? stata davvero una bella risposta. La storia si ? lentamente messa da parte, mentre Lost ? da sempre incentrato sui personaggi e sulle loro relazioni e legami.

Il cuore dell’isola pulsa fortissimo, cos? come il nostro mentre in tutto il mondo abbiamo guardato la serie per sei anni e elaborato teorie, amando o odiando i personaggi e le loro azioni. Una grande comunit? di appassionati che continuer? in qualche modo, anche se con la sensazione che non sar? pi? lo stesso, e che proprio per questo ci si sente ancora pi? forti in questa occasione speciale.

Da LostMania Thank you, Namaste, and Good Luck.

Tags: , , ,