Il libro “La Filosofia di ”, di cui avevamo gi? parlato, viene presentato anche su Panorama:

[...]Lost ? un?opera d?arte ? non esito a dirlo ? che mostra come si possa essere, al contempo, radicalmente sperimentali e insieme popolari (stiamo parlando di milioni di telespettatori), mescolando filosofia e disaster movie, riferimenti biblici e fantascienza. Il tutto inserito in una narrazione di grande potenza ed efficacia, che sembra avvalorare la tesi di Orson Welles secondo cui la televisione ha una forza narrativa che il cinema non pu? eguagliare.[...]

Ora, Lost ? una macchina progettata per produrre le letture pi? disparate, rendendo lo spettatore una sorta di co-autore. Basta vedere che cosa accade in rete per capire fino a che punto funzioni la macchina narrativa di questa serie. Lost, detto altrimenti, ? un universo narrativo in espansione transmediale.[...]

Tags: ,