Daniel Dae Kim, star di Lost, può davvero ritenersi soddisfatto: dopo aver avuto sempre ruoli da asiatico, ma mai da coreano, con la serie creata da J.J.Abrams può interpretare un personaggio del suo paese di origine.

Il trentasettenne vive alla Hawaii con la sua famiglia e tutto sembra andargli benissimo, la sua carriera è ora tutta in salita. In realtà l’attore non è nuovo a set e riprese, da più di dieci anni è ad Hollywood, e si sta ora godendo la vita alle Hawaii lontano da riflettori e paparazzi.

La vera sfida, per Daniel, è stato imparare nuovamente il coreano. Nelle scene di Lost in cui il suo personaggio Jin parla con la moglie Sun, interpretata dalla coreana Yoon-jin Kim, all’attore spesso capita di sbagliare, inserendo frasi in inglese, o pronunciando male parole coreane: è infatti cresciuto in Pennsylvania, per cui parla perfettamente inglese con accento americano.

Daniel, inoltre, ama frequentare gli altri interpreti di Lost e le loro famiglie, creando così un’unione e un’intesa nel cast che vanno oltre il set della serie.

Via | Seven News

No tags for this post.