Questo avvincente episodio ha visto due punti salienti: la storia di Sayid, e il ritrovamento dell’uomo nella giungla. Sar? uno degli others?

Per quanto riguarda Sayid, adesso ? arrivato il momento della vendetta.

Nel suo flashback scopriamo che i militari americani lo hanno usato per gli interrogatori, per esempio quando interroga il suo ex comandante, Tariq, che ha informazioni utili per gli americani, e scopriamo come l’interrogatorio cambia faccia quando un comandante americano, interpretato dal cattivo di Highlander, mostra a Sayid il video di un attacco chimico al suo villaggio ordinato da Tariq.
E’ cos? che Sayid apprende come torturare prigionieri e ottenere le informazioni necessarie, anche se lui stesso dice che non ? un mezzo che andrebbe usato verso nessun essere umano.

Le abilit? di Sayid come torturatore negli interrogatori vengono testate sull’isola con l’uomo catturato nella giungla dalla Rousseau, che non vedevamo da un po’, e che dice di chiamarsi Henry Gale, del Minnesota, e di essere caduto sull’isola con la sua mongolfiera. Il durissimo interrogatorio di Sayid viene interrotto da Jack, e il pubblico viene lasciato nel dubbio. Sul web le teorie abbondano, ci basti dire che ? il nome dello zio di Dorothy del Mago di Oz che, guarda un po’, viaggiava in una mongolfiera, e che i pi? attenti hanno gi? visto simboli Dharma.

Questa puntata ci ha regalato un’ultima avvincente emozione, il countdown della hatch ha raggiunto lo zero. Locke ha velocemente risolto il problema, ma voi cosa avreste fatto? Avreste schiacciato quel bottone execute, salvando il mondo, come diceva Desmond, oppure avreste voluto vedere cosa succedeva, come Jack?

Tags: , , , ,